La libertà è tutto. L’Amore è tutto il resto

Richard Bandler

P.N.L. Practitioner

Programmazione Neuro Linguistica

Capire gli altri e comunicare al meglio

Conoscere la mente conscia e inconscia

Accrescere le performance

Linguaggio del corpo e linguaggio delle parole

Tecniche di cambiamento

Sviluppare il potere dell'inconscio

Info

Fornisce conoscenze e strumenti pratici fondamentali della PNL, disciplina nata nel 1975 ad opera di Richard Bandler e John Grinder dallo studio delle persone e delle esperienze di successo.

Destinatari

Chi desidera capire il funzionamento della mente, esprimere al meglio le proprie potenzialità, accrescere le capacità di comunicazione con il linguaggio verbale, paraverbale e del corpo.

Risultati

Saprai come cambiare pensieri e convinzioni che ti depotenziano, indurre stati di rilassamento e trance in te e negli altri, guarire le comuni fobie e imparerai molto altro.  

Programma

Storia e basi teoriche della P.N.L. e principi chiave, lo studio dell’esperienza soggettiva e il modellamento delle esperienze di successo, rapport e ancore, meta-modello e Milton model.

Durata

Il corso dura 12 giorni (4 fine settimana di tre giorni l’uno) e si svolge in modalità intensiva: dalle ore 9.00 alle ore 18.00 di ciascun giorno. Durata complessiva: 96 ore.

Obiettivi

Insegnare i principi, applicare le strategie e le tecniche da usare per condurre una vita felice e di successo, per padroneggiare la propria mente, le proprie emozioni, la propria vita.

Vuoi partecipare al corso P.N.L. Practitioner? Contattaci!

Nome (richiesto)

Cognome (richiesto)

Email (richiesto)

Telefono (opzionale)

Eventuali note

Accetto la privacy del sito

Info generali

Il corso P.N.L. – Programmazione Neuro-Linguistica – Practitioner Certification fornisce le conoscenze e gli strumenti pratici fondamentali della P.N.L.
La P.N.L., acronimo di Programmazione Neuro-Linguistica, è una disciplina nata nel 1975, ad opera dei Dr. Richard Bandler e John Grinder, dallo studio empirico delle persone e delle esperienze di successo.

Uno studente che supera gli esami con voti alti e studiando rapidamente è un’esperienza di successo. Una relazione d’amore che dura da 30 anni è un’esperienza di successo. Un venditore che supera le obiezioni dei clienti e conclude la vendita è un’esperienza di successo. Un allenatore di basket che vince il campionato con la sua squadra è un’esperienza di successo.

Partendo da simili esperienze, i Dr. Bandler e Grinder hanno estratto le strategie e le hanno poste scientificamente sotto forma di disciplina linguistica, psicologica e di azione. La scoperta-chiave della P.N.L. è che il successo, come il fallimento, è una precisa strategia che può essere insegnata e appresa.
Possiamo imparare a fare musica, a studiare e memorizzare, ad essere performanti nello sport, ad avere relazioni felici, a gestire le persone, a vendere, a fare soldi. Conosciamo persone che hanno uno speciale “talento”. Quello che chiamiamo “talento” è una strategia che queste persone usano spesso a livello inconscio, cioè senza sapere che la stanno usando. La P.N.L. studia le strategie delle persone di “talento” e le applica sulle altre persone perché ottengano risultati di successo nella propria vita.

Eliminando i blocchi emotivi e mentali e applicando le strategie per ottenere i risultati desiderati, la P.N.L. ha lo scopo di dare libertà alle persone: di dare alle persone più possibilità di scelta.
“La libertà è tutto. L’Amore è tutto il resto” (Richard Bandler): la PNL dà alle persone gli strumenti per essere libere e realmente scegliere quale direzione dare alla propria vita; quando le persone sono libere, fanno le scelte migliori; quando le persone sono libere, scelgono il positivo: la gioia, la passione, l’amore.

 

Destinatari

Il corso si rivolge a tutti coloro che vogliono:

  • conoscere il funzionamento della propria mente ed emozioni ed imparare a capirle, utilizzarle e dirigerle in senso positivo;
  • imparare a comunicare con il linguaggio verbale, non verbale e para-verbale;
  • avere strumenti concreti per rinforzare la propria personalità e il proprio carisma;
  • accrescere le proprie performance fisiche e mentali;
  • realizzare i propri successi personali;
  • esprimere al meglio le proprie potenzialità nel lavoro e nella vita;
  • avere gli strumenti tecnici necessari per essere coach o trainer o per esercitare al meglio la propria professione di imprenditore, dirigente, professionista, venditore, docente, manager o leader.

 

Programma del corso

Il corso si compone di 4 moduli:

1) Le basi della P.N.L. e la comunicazione

“Il significato della comunicazione è la risposta che ne deriva”
– Dr. Richard Bandler Co-creatore della P.N.L.

“Quella persona non mi capisce”… Quante volte lo abbiamo sentito dire? Meno frequente è sentir dire: “Ho la piena responsabilità della mia comunicazione. Non ho comunicato adeguatamente e per questo non sono stato compreso”.
La P.N.L. ci insegna ad assumere il 100% di responsabilità nella nostra comunicazione. E, con la responsabilità, anche il potere: come comunicare con le parole (linguaggio verbale), i toni (linguaggio para-verbale), il corpo (linguaggio del corpo) e, specularmente, come capire la comunicazione degli altri.
Cosa significano certe parole? Come si usano i toni della voce per motivare o indurre rilassamento? Cosa significano i movimenti degli occhi? Come capire se una persona sta mentendo o dicendo la verità?
Queste sono alcune delle domande alle quali la P.N.L. fornisce risposte: risposte scientifiche e pragmatiche.
La P.N.L. si fonda su studi pragmatici che permettono di comprendere come funziona la mente umana e la comunicazione interpersonale.

La P.N.L. nasce, in origine, dallo studio dei grandi terapisti e comunicatori di successo. Il nucleo originario della disciplina è composto da due parti:
1) comunicazione
2) attingere al potere della mente inconscia accrescere le performance ed eliminare blocchi emotivi, paure, auto-sabotaggi, creando nelle persone libertà, fiducia e successo.
Questo nucleo originario è l’oggetto del primo modulo “basi e comunicazione”.

2) Motivazione e tecniche del cambiamento

“Non è mai troppo tardi per avere un’infanzia felice”
– Dr. Richard Bandler Co-creatore della P.N.L.

Perché le persone fanno quello che fanno? Cosa spinge le persone a prendere le decisioni e ad agire? Quali sono le leve del pensiero e del comportamento umano? Le persone agiscono motivate da due leve fondamentali: il dolore e il piacere. Ognuno di noi ha bisogno di allontanarsi dal dolore e di avvicinarsi al piacere. Si tratta di un bisogno biologicamente insito nel cervello umano. La mente umana lavora per neuro-associazioni: associa, cioè, alle esperienze della vita o alle idee e ai pensieri specifici sentimenti o emozioni.
Ad esempio, alcuni associano piacere al fare sport: libertà, espressione fisica, divertimento, salute, peso forma. Altri associano dolore allo sport: uscire dal comfort della casa, sudare, affaticarsi, fare sforzi, competere con gli altri. Lo sport, in sé, è neutro. Le persone gli associano emozioni positive o negative in base alla propria esperienza. E l’associazione, spesso, avviene in origine in modo del tutto inconsapevole.
Ancora, prendiamo la dieta. Alcune persone associano piacere al non mangiare: hanno più energia, più chiarezza mentale, hanno più tempo per se stesse, recuperano la forma fisica. Altre associano dolore al non mangiare o a fare la dieta: non possono mangiare i cibi che gli piacciono, pensano che se non mangiano non hanno energia o stanno male, sono quindi di cattivo umore. Tutto dipende dal nostro focus: dove focalizziamo il nostro pensiero, lì vanno la nostra energia e le nostre emozioni.
Ancora: approcciare una ragazza o un ragazzo che ci piace. La decisione di farlo o non farlo sarà basata sulle neuro-associazioni che ci sono nella nostra mente: approcceremo se associamo alla relazione un piacere maggiore del dolore del possibile rifiuto; non approcceremo in caso contrario.
Le neuro-associazioni determinano le nostre decisioni e i nostri comportamenti. Determinano, in definitiva, la nostra vita.
Pensiamo, infine, alla matematica. Quanti di noi hanno associato emozioni negative (“non ci riesco”, “non lo so fare”, “non sono portato…”) alla matematica fin da bambini? E quanto questa associazione depotenziante ha influito sulle scelte della nostra vita successivamente?

La mia storia

Nella mia vita, sono stato fortunato. Da bambino (e poi anche da grande 🙂 ) avevo un papà professore di matematica. Fin da piccolo mi sottoponeva problemi matematici sfidanti. Sono cresciuto, quindi, con la sfida di riuscire a risolvere quei problemi e la fiducia, instillata da mio papà, che potevo risolverli facilmente e che, anzi, era impossibile fallire: ero portato per la matematica… era “genetico”! Nella mia mente di bambino si era creata la neuro-associazione matematica = amore di papà = piacere. E questo ha dato forma alla mia vita negli anni successivi: la matematica era sempre facile e i voti a scuola erano alti, nonostante la studiassi meno delle altre materie; la scelta della scuola superiore ricadde sul liceo scientifico: sapevo di essere portato per la matematica!
Le nostre neuro-associazioni danno forma alla nostra vita.
Di più. Mio padre era ed è un grande insegnante. Da bambino non amava comprarmi giocattoli ed ogni volta che ne chiedevo, faceva resistenza. Su una cosa non faceva resistenza: quando chiedevo dei libri. Quando andavamo in libreria insieme… quello era il mio parco giochi: potevo comprare tutti i libri che volevo, a patto di promettere che li avrei letti e studiati.
E poi, a casa: papà aveva una bella ampia scrivania e una super-poltrona dove studiava. Io associavo piacere alla cosa e volevo anche io lo stesso. Volevo essere come papà: quello era la mia gioia. E allora anch’io ebbi poltrona e scrivania per leggere e studiare.
E così, ben presto, associai ai libri e allo studio emozioni di amore, piacere, gioia, di essere come papà, di essere importante, di avere un significato nel mondo.
Questo ha dato forma alla mia vita e al mio destino. Sono stato sempre uno studioso pratico, oggi sono un insegnate, un trainer e un coach. Tutto grazie alle neuro-associazioni create dentro di me inconsapevolmente (inconsapevolmente da parte mia, molto consapevolmente da parte di mio padre, grande esperto di metodi di apprendimento) da quando ero bambino ad oggi.

La buona notizia è che possiamo capire il funzionamento delle nostre neuro-associazioni, imparare a utilizzarle e dare forma alla nostra vita.
Le tecniche del cambiamento della P.N.L. ci permettono di dissolvere le neuro-associazioni vecchie depotenzianti, che ci limitano e ci impediscono di ottenere quello che vogliamo, e di creare nuove neuro-associazioni potenzianti, che portano la nostra vita nella direzione che desideriamo.

Richard Bandler, co-creatore della P.N.L., dice: “Non è mai troppo tardi per avere un’infanzia felice”. Possiamo cambiare le nostre neuro-associazioni infelici, anche quelle che abbiamo creato fin da bambini, e crearne di nuove e felici.
Abbiamo solo bisogno degli strumenti per farlo. La P.N.L. ci fornisce quegli strumenti.

3) Linguistica

La P.N.L. è Programmazione Neuro-Linguistica: parte della P.N.L. riguarda l’uso efficace del linguaggio.

La P.N.L. rivela le strutture nascoste nel nostro linguaggio, quelle che non appaiono in superficie. “Voglio essere onesto con lei, oggi”, dice il venditore al cliente. La struttura nascosta, cioè la presupposizione dietro l’affermazione, è: “Negli altri giorni non sono onesto con le persone… neanche con lei”. La mente inconscia del cliente ascolta la presupposizione e, di conseguenza, non si fida.
Nel linguaggio comune sono presenti congiunzioni e negazioni inconsapevolmente utilizzate nella formulazione delle frasi. Una di queste è la negazione “non”. Dalla P.N.L. sappiamo che la mente inconscia non legge il “non”: la mente pensa per immagini. Per cui, se diciamo a un bambino: “Non versare il latte per terra!”, cosa farà il bambino? … Esatto! Verserà il latte per terra! E ciò accadrà non perché “il bambino non ascolta”, ma perché l’immagine che si è formata nella sua mente è quella del latte che viene versato per terra.
La linguistica, come spiegata nel corso P.N.L., ha applicazioni in tutti i campi dell’umana esperienza che coinvolgono una comunicazione verbale: rapporto genitori-figli, relazione venditore-cliente, comunicazione aziendale tra sovraordinati e subordinati.

Il modulo “Linguistica” spiega, inoltre, la corretta tecnica del porre le domande. Si tratta di specifiche domande strutturate per raggiungere l’obiettivo e ottenere le informazioni che servono.

Attraverso le domande ben strutturate della P.N.L.
– il venditore riesce a comprendere i bisogni e gl’interessi dei clienti;
l’avvocato riesce a interrogare il testimone, inducendolo a dire la verità e a cadere in contraddizione;
l’uomo d’affari riesce a capire la serietà e le intenzioni di chi ha di fronte;
– il medico e il terapeuta riescono a capire le cause e il modo di operare dei disturbi o delle malattie del paziente, al fine di avviare il processo di guarigione.

Le domande ben strutturate permettono di scavare nel profondo e scoprire cosa c’è sotto la superficie delle cose, mascherate dal linguaggio.

Le domande e la linguistica della P.N.L. vengono studiate e usate nei corsi tenuti presso le Agenzie investigative statunitensi, come C.I.A. e F.B.I., come strumenti per effettuare gl’interrogatori, investigare, risolvere problemi.

4) Comunicazione persuasiva e strategie di successo

Lo studio delle esperienze di successo comprende anche l’esame approfondito delle strategie di comunicazione dei grandi comunicatori, di coloro che hanno padroneggiato e messo a frutto l’arte della persuasione: i grandi imprenditori, politici, speaker, terapeuti utilizzano tecniche e metodi che possono essere compresi e insegnati ad altri; è possibile apprendere le strategie dei grandi e utilizzarle con successo.
Grandi imprenditori come Henry Ford o Bill Gates, grandi visionari come Martin Luther King o Steve Jobs, grandi terapeuti come Milton Erickson, Virginia Satir o Richard Bandler utilizzano precisi modelli di comunicazione linguistica e non linguistica.
Comprendendo i modelli di comunicazione in profondità, la P.N.L. opera su due livelli:
1) fornisce le strategie dei grandi comunicatori, insegnandole in una forma tale da poter essere applicata immediatamente;
2) fornisce gli strumenti per indagare, capire ed estrarre nuove strategie di successo da nuove persone, leader o comunicatori; il che permette all’esperto “pnlista” di carpire i segreti del successo dei grandi, dei modelli prescelti, e di evolvere nella propria vita seguendo e migliorando quei modelli.
Nel corso di P.N.L. spesso chiedo alle persone se c’è qualcuno tra loro che ha una particolare abilità: leggere velocemente, ricordare i nomi delle persone (il 90% delle persone non ricorda il nome di chi gli si è appena presentato!), studiare e capire, scrivere al computer rapidamente… Tutti hanno particolari talenti o abilità; spesso semplicemente non ne sono consapevoli. Il mio compito è di rendere le persone consapevoli, di capire ed estrarre le strategie e renderle utilizzabili anche da altri.
E dopo aver estratto la strategia da un allievo, applichiamo la stessa strategia sugli altri ed essi producono invariabilmente gli stessi risultati: leggono più velocemente, ricordano i nomi delle persone, studiano e memorizzano, scrivono al computer più velocemente. Talvolta applicare la strategia è immediato, talaltra richiede un’applicazione e una pratica di alcuni giorni o settimane. Sempre, invariabilmente, l’applicazione di una strategia di successo produce risultati di successo.

Scopo del corso e risultati

Il corso ha lo scopo di insegnare strategie pratiche. Parte del corso è dedicata a esercitazioni che si svolgono direttamente in sala alla presenza del Trainer, che si accerta se gli allievi hanno appreso e sanno applicare le tecniche.
Le esercitazioni permettono agli allievi di apprendere le strategie e di tornare a casa con un bagaglio di conoscenze e di tecniche efficaci da utilizzare nella propria vita, per migliorare se stessi o per aiutare gli altri.

Nel corso delle esercitazioni si apprenderà in modo pratico come:

a) instaurare un’immediata sintonia con le persone attraverso l’uso del linguaggio verbale e paraverbale e del linguaggio del corpo;
b) capire come e cosa le persone pensano, indipendentemente da quello che dicono verbalmente;
c) instaurare, nella propria mente e nella mente degli altri, neuro-associazioni positive e potenzianti e dissolvere le neuro-associazioni negative e depotenzianti;
d) motivare se stessi e gli altri;
e) prendere le decisioni migliori e agire;
f) accrescere le performance fisiche e mentali;
g) indurre in se stessi e negli altri stati di rilassamento profondo;
h) liberarsi da paure, auto-sabotaggi, blocchi emotivi, sensi di colpa, traumi del passato;
i) fare le domande giuste e andare in profondità per ottenere le informazioni volute;
j) creare frasi, scritti o discorsi persuasivi grazie a specifici modelli e tecniche;
k) sapere come guarire le comuni paure e fobie (es. fobia dei ragni, delle lucertole, dei ragni, dei luoghi chiusi, delle altezze, di viaggiare in aereo, di uscire in macchina, dei luoghi aperti, di andare in ascensore, …) per se stessi e per gli altri.

Durata del corso

Il corso ha una durata di 12 giorni: 4 fine settimana di tre giorni l’uno. Il corso di svolge, complessivamente, nell’arco di 4 mesi, periodo di tempo necessario per apprendere i contenuti, assimilarli e applicarli concretamente nella propria vita.
Il corso di “P.N.L. Practitioner” non è solo un corso di informazione: è un corso di formazione e trasformazione. Fornisce gli strumenti per dare alla vita una nuova forma e per produrre in se stessi o negli altri una profondo cambiamento.

“Cambiare non significa negare ciò che si è; significa aggiungere qualcosa di nuovo che dia più libertà e possibilità di scelta”
– Alessandro Maturo Trainer e fondatore di Success Strategies

Gl’incontri si svolgono con la modalità intensiva: dalle ore 9.00 alle ore 18.00 di ciascun giorno. Sono previste pause.
La durata complessiva del corso ammonta a 96 ore.

 

Certificazione Internazionale

Chi completa il percorso “P.N.L. Practitioner” potrà richiedere il rilascio della certificazione internazionale di partecipazione al corso “N.L.P. Practitioner”, firmata direttamente dal Dr. Richard Bandler, co-creatore della P.N.L., e da Mr. John LaValle, presidente della Society of N.L.P.

Per la Tua Felicità e il Tuo Successo,
Alessandro Maturo
Trainer e Fondatore di Success Strategies